Video. Speciale Coupè. Le migliori sportive secondo Alfa Roma




Dai favolosi anni ’60 e fino alla fine degli anni ’80, in Italia – e non solo – l’Alfa Romeo era l’auto sportiva per eccellenza, specialmente  nella sua forma più tipica, il coupé.

Nel solco di questa tradizione ultratrentennale i Soci di Alfa Roma hanno celebrato le sportive di Arese e Pomigliano con un incontro nella campagna romana.

Ne è nato un video con protagoniste (in rigoroso ordine di immatricolazione):

2600 Sprint, 1963. Conservatissima, mai restaurata, mai riverniciata. Un fascino unico, cinquant’ anni di storia da toccare con mano. Testimonianza diretta.

Gt Junior, 1967 e 1970. Il più famoso coupé Alfa Romeo. Icona di stile, un classico immediatamente riconoscibile. In due declinazioni.

Montreal, 1972. L’auto, di colore rosso cina, è stata sottoposta a un ricondizionamento completo che ha interessato anche la verniciatura, in quanto esposta per qualche anno al sole in un autosalone che aveva terminato l’attività. “Conservata sarebbe stata eccezionale, ma volete mettere il piacere di una vernice brillante?”.

Alfasud Sprint 1.3, 1978 e Sprint 1.3, 1983. La piccola di casa è l’unica del lotto a trazione anteriore. Mossa dal 4 cilindri boxer che ha rivoluzionato il modo di intendere le tutto avanti, la Sprint è una vettura difficile da trovare. In questa particolare livrea verde pino sottolinea la voglia di considerare un’auto come divertimento. Figlia degli anni ’80 la seconda serie, in grigio nisida metallizzato, ma con la stessa grinta della prima.

Alfetta Gtv 2000 L, 1979 e 1981. Blu pervinca con interni aragosta, grigio chiaro con interni vinaccia: toni contrastanti nel più tipico stile seventies per la sublime meccanica Alfetta nella sua declinazione sportiva. Ma pratica.

S.Z., 1991. Zagato colpisce, lascia sconvolti. Questa 75 3.0 in abito sportivo e vistoso non costituisce certo un esempio di stile equilibrato. Ma sconvolgente ancora oggi a oltre 20 anni dal debutto. Una dreamcar da strada. O con lei, o contro di lei.

E ora lasciatevi condurre da immagini, suoni, flashback, ricordi personali e collettivi: sentimenti contrastanti si mescolano alle mere logiche dell’efficienza tecnica e dinamica che dovrebbero essere dietro alla progettazione di un’auto sportiva.

Tutto questo è un’ Alfa Romeo d’epoca e tutto questo è Alfa Roma.
A spasso nel tempo accompagnati dal suono ovattato del 6 cilindri in linea della nobile 2600 Sprint, all’urlo del  V6, passando per il rombo del V8 , il ringhio del boxer fino all’inconfondibile musica del classico bialbero. Le note suonate dalle sportive Alfa Romeo compongono tutte la stessa sublime melodia, come colori di una tavolozza sapientemente mescolati dal tocco del grande artista danno origine ad un dipinto unico e immediatamente identificabile come capolavoro; ciascuna di esse è stata icona del proprio tempo, desiderata, amata, posseduta, odiata, magari prima sedotta e poi abbandonata ma di certo mai dimenticata.

Buona visione!

[Alfa Roma ringrazia l’amico Danilo Moriero, Presidente del Club Officina Romana, per la partecipazione]



6 comments — invia un commento

alessandro

Video stupendo con location azzeccata e tante belle Alfa Romeo a fare da protagoniste nel video un bravo a tutti per la realizzazione, e un ringraziamento ai proprietari delle vetture che si sono prestati alla realizzazione del filamto con le loro splendide Alfa Romeo queste sono immagini che fanno bene al cuore di tutti gli Alfisti grazie anche ad Alfa Roma per la testimonianza sempre gradita.

Karl

Grazie Alessandro 🙂
Che dire: non è stato poi così difficile mettere insieme le vetture e trovare la location, visto che entusiasmo e voglia di fare da queste parti non mancano 😉
Mi sa tanto che questo sarà il primo di una lunga serie…

Marco Persico

Mettere a disposizione queste vetture è stato per noi un vero piacere oltre che l’ennesima occasione per poter dare sfogo alla nostra “comune” passione per l’Alfa Romeo…..Gran bella giornata, macchine favolose e tanto divertimento!!

Andrea Persico

Alfa Roma ci regala ancora una volta un emozione… FORTE
Siamo riusciti a mettere assieme gran parte delle motorizzazioni Alfa Romeo: Boxer-6v-6 in linea-e il mitico bialbero Alfa….. abbiamo visto “correre” le coupe che hanno fatto la storia della marca milanese… dalla montreal alle Sprint con meccanica Alfasud passando tra le varie Alfetta Gtv- Giulia Gt e apprezzando quella meraviglia che risponde al nome di 2600 Sprint… un capolavoro.

Karl

Per non dir del V8!!

Nicola

Veramente un bel vedere. 8 minuti e mezzo davvero piacevoli. Spero ne facciate altri anche con le berline. Purtroppo non mi posso permettere le vostre meraviglie ma ho molto piacere nel vederle e nel vedere chi le mantiene vive anche a molti anni di distanza. Bravi!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *