Manutenzione fai da te. Restaura il cielo delle Alfa 75 e Alfa 90




Tutti coloro che possiedono una Alfa 75 o una Alfa 90 sanno che uno dei difetti ricorrenti è il distacco del tessuto che riveste il cielo dell’abitacolo, con l’antiestetico effetto “tenda svolazzante”.

Questa piccola guida consente di poter ovviare all’inconveniente con una spesa davvero irrisoria senza ricorrere al tappezziere, che chiede cifre importanti per materiale spesso non uguale a quello di origine.

Infatti con questo lavoro è possibile recuperare il telo originale della macchina con il vantaggio sia di avere, a lavoro finito, una maggiore robustezza dell’insieme in quanto non c’é più la spugnetta che è origine di tutti i guai (e vi assicuro che la mancanza non si nota), sia di mantenere l’aspetto originale del cielo.

Ed infine c’è la soddisfazione di aver contribuito, con le proprie mani, al miglioramento della propria auto. Il tutto con non più di 2/3 ore di lavoro. Tutto ciò a patto che il vecchio telo sia recuperabile e non sia stato perforato da spille, graffette ecc.

Per il lavoro devi utilizzare una spazzola (tipo quella per i tessuti, di durezza media), uno o due barattoli di Bostik (quelli da mezzo chilo), una spatolina metallica ed un buon aspirapolvere.

Come postazione di lavoro suggerisco di utilizzare un tavolo posizionato in modo tale di avere la possibilità di girare tutto intorno al cielo senza contorsionismi.

Con delicatezza finisci di separare il telo dal preformato, partendo dai lembi esterni verso il centro. Come noterai, la spugnetta che si trovava tra il tessuto ed il preformato si è trasformata in uno strato appicicaticcio e gommoso che, però, ha il vantaggio di poter essere asportato facilmente con la spazzola.

Spazzola per bene sino ad avere una superficie ben pulita ed uniforme, aiutandoti anche con l’aspirapolvere.

La stessa operazione va eseguita sulla parte interna del telo, adoperando maggiore delicatezza. Sconsiglio di lavare il tessuto, in quanto la stoffa tende a “cedere” e rischieresti di trovarti con stoffa “sovrabbondante” e non più combaciante nei punti cardine (plafoniere, zona alette parasole). Eventualmente pulisci tutto delicatamente una volta incollato usando un prodotto a secco.

Raschiato tutto, puoi passare alla fase di incollaggio. In questo caso consiglio di partire dal centro verso l’esterno per il cielo della 90, dalla zona anteriore per la 75.

Stendi la colla sul preformato, aiutandoti con la spatola sino ad avere una superficie uniforme. Suggerisco di procedere per piccole zone, poco alla volta e senza fretta.
Il trucco per evitare che il bostik “passi” attraverso il tessuto, creando antiestetiche macchie, è attendere che si asciughi per qualche minuto, per dare modo ai solventi umidi di evaporare, fino quando al tatto sembra quasi non incollare più.

Comincia a distendere il telo premendo con una certa forza e ripetendo eventualmente l’operazione nella zona dei bordi, dove è necessario che il telo aderisca in maniera particolare per la forma del cielo.

Nel premere sul telo non toccare direttamente la stoffa, ma utilizza un panno pulito.
Lascia riposare qualche ora e poi rimonta il cielo.





20 comments — invia un commento

Giampaolo

Davvero ben fatta complimenti,sarà di aiuto a molti colleghi Alfisti.

Andrea Persico

Davvero utile… purtroppo è un problema che affligge le 75, le 90 e le alfetta con imperiale…..
Affidarsi ad un professionista costa in media dai 150 € in su, in questo modo abbiamo reso la vita piu facile agli appassionati del modello.

Alessandro Boscolo

WOW !!!! 😉 Che risultato ……

Marco Persico

Mi devo decidere a smontare il cielo della mia 90!! Andrea c’è lavoro per te:-))

Fabrizio D'Ettorre

complimenti è un bel lavoro,e sara’ utile a tutti quelli che hanno questo problema…!!infatti io ho gia speso lo scorso anno 100euro per effettuare il lavoro da un tappezziere!!

Karl

Un ottimo e validissimo rimedio anticrisi!!

Il fusi

Eccellente spiegazione sulla cui utilità non si discute. Il solito sistema puó essere utilizzato sui pannelli porta di varie vetture Alfa che presentano la stessa modalità costruttiva e gli stessi problemi. Personalmente (usando la colla Uhu chiara) ho così trattato i pannelli in panno della mia Alfasud terza serie (quelli in finta pelle son esenti dal problema) che si erano distaccati e che non mostravano neppure più il motivo della greca che avevano.

Manuel Del Gaudio

e come dice Checco Zalone,se cel’ho fatta io ce la puoi farcela anche tu!
scherzi a parte,ci ho provato devo dire che apparte l’errore di aver prelavato il tessuto(erroraccio che ha fatto leggermente ritirare il rivestimento creando qualche problema,quindi non lavatelo mai ne a mano ne in lavatrice) è venuto abbastanza bene.
Ci vuole pazienza ma basta un piano d’appoggio e una buona dose di Bostik e un phon per agevolare l’azione di essiccazione della patina di collante per ottenere un buon risultato senza “imbrattare” da parte a parte il tessuto.
Spendete 15 euro di colla,un pomeriggio però avete risparmiato oltre 150 euro e il risultato è appagante,perchè l’avete fatto voi!!

sabatino schiavoni

Manuel, sei arruolato prossimamente presso il mio garage per aiutarmi a sistemare il tetto della mia cucciolotta. Chiaramente e’ ovvio che sono disponibile a fare scambio manodopera per altre cose sulla tua 75!

Manuel Del Gaudio

Sicuramente ci sarà occasione Sabati’ per darti una mano!!
basta comprare colla e smontare il cielo,per il resto ci vuole solo pazienza e tempo,tempo libero!!

Pierfranco

Anche io sono possessore di Alfa 75, la Turbo Q.V. A.S.N. per la precisione e vorrei fare le cose per bene.
Quindi non hai rimpiazzato la spugna con qualcos’altro, ma se volessi rifarlo usando qualcosa da mettere tra il cartone e la stoffa cosa potrei utilizzare?

andrea c.

Pierfranco se sei di roma ti basta passare da M.A.R.A. in via leonardo da vinci e lo hanno quasi uguale all’originale ma con la spugnetta “integrata”nel tessuto che non dovrebbe dare il problema dello scollamento .Io ne sono molto soddisfatto.

Pierfranco

Grazie del consiglio Andrea, ho provato a cercare su google, ma non l’ho trovato potresti scrivermi l’indirizzo?
A proposito ma la stessa stoffa proprio non si trova?

andrea c.

Guarda…la stoffa è praticamente uguale solo che è un grigio un pò più chiaro..l’indirizzo è VIALE LEONARDO DA VINCI 259 ROMA..

Andrea cuomo

Scusatemi ragazzi,poichè volevo rifoderare il tetto della mia 75 che attualmente è in skai nero, ho letto di questa ditta che c ha il tessuto quasi uguale…volevo sapere se era un tessuto già sagomato o se era da sagomare e quanto costa….grazie mille!!

patrick

Ho effettuato per filo e per segno le operazioni descritte. La cosa e’ perfettamente fattibile da tutti, ovviemente serve un po’ di dimestichezza ma si puo’ fare. Io ho anche dato una bella ” grattata ” con carta vetrata da 100 al preformato prima di applicare la colla. Non si vede nulla, il cielo sembra intatto e perfetto. Risparmiate 150 da impiegare altrove…..
Nessun consiglio sull’imbottitura dei sedili anteriori?

Ezio

Saluti a tutti da Modena.
Volevo fare qualcosa per il cielo della mia 75 3.0 V6 192 cv.
Da tempo aveva cominciato a scollarsi nezza zona della pulsantiera/specchietto retrovisore,inoltre ho un brutto vizio ovvero fumo parecchio quindi il citato cielo è in uno stato pietoso.
Quindi questa guida sarebbe perfetta per me se solo non dovessi cambiare totalmente il tessuto!!!
Infatti un annetto fà la portai in carrozzeria causa un tamponamento,le hanno tolto il vetro e nel pulire la sede del vetro hanno rovinato il tessutto.
Quindi o trovo dell’altro tessuto ho trovo un’altro cielo che sicuramente sarà scollato ma da risistemare.
Intanto grazie mille per la guida!
Ciao

Pino Stranieri

ottima dimostrazione…

Samuele

Ciao a tutti, ottima guida. Sono riuscito a recuperare il cielo della mia 75.
Ho una domanda: i pannelli porta (la parte di cartone pressato), è “sfondata”, producendo quell’effetto di ingrinzito.

Avete idee per ripararla e portarla a nuovo?

Grazie.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *