La Giulia della collezione Alfa Romeo Automobilismo Storico alla Winther Marathon 2013




In questo fine settimana, con la Winter Marathon tutti gli appassionati Alfa Romeo avranno l’occasione di vedere in azione sulla neve la Giulia TI Super del 1963. Un’occasione per un tuffo nel passato spettacolare e per saggiare i consigli di guida del nostro team. Ecco cosa dice la nota ufficiale dell’Alfa Romeo (e qui lo speciale con il video dedicato al modello).

Dal 25 al 27 gennaio si svolgerà a Madonna di Campiglio la 25esima edizione della ‘Winter Marathon’, l’avvincente manifestazione di regolarità per auto storiche che, per numero di iscritti e qualità delle vetture partecipanti, è il terzo appuntamento più importante in Italia preceduta solo dalla Mille Miglia e dal Gran Premio Nuvolari.

Nella splendida cornice delle montagne del Trentino, il pubblico e gli appassionati potranno ammirare la Giulia TI Super della collezione appartenete all’Alfa Romeo Automobilismo Storico, appositamente preparata per affrontare questa gara tanto suggestiva quanto difficile per le condizioni meteo.

La Giulia TI Super del 1963 è la più rara e prestigiosa tra le ‘Giulia’, la versione ‘ready-to-race’, realizzata in 501 esemplari, quasi tutti in tinta “Biancospino”, con l’emblema del Quadrifoglio sulle fiancate e sul cofano del bagagliaio e con la carrozzeria ‘snellita’ per migliorare ancora di più le già ottime prestazioni. La ‘TI Super’ è stata una tra le vetture da corsa che ha cresciuto una generazione di piloti passati poi alle formule ‘maggiori’, permettendo loro di mettersi in luce con le vittorie e i piazzamenti conquistati al volante della berlina Alfa Romeo.

La Giulia TI Super è particolarmente adatta per le corse su strada: non a caso nel suo palmares si annovera, tra i successi più significativi, la vittoria di classe al ‘Tour de France Auto’ del 1963 con Masoero e Maurin.

Tecnicamente la Giulia ha rappresentato un benchmark nel suo segmento di appartenenza, innalzando gli standard di riferimento: il quattro cilindri bialbero e le eccellenti doti dinamiche delle Alfa Romeo hanno avuto la massima espressione in questa carrozzeria che, come recitava la pubblicità di allora, ‘è disegnata dal vento’. [Ufficio Stampa]



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *